4 + 1 Consigli per scegliere il giusto fornitore di selezione

E’ lunedì mattina e come tutti i lunedì mattina che si rispettino, sei sicuro che ci saranno delle…novità! Avevi già pianificato la giornata, e le dimissioni del Signor Rossi proprio non ci volevano.

Ha colto la palla al balzo ed ha accettato la proposta del tuo concorrente, il disgraziato! Ti era sembrato di vederlo un po’ strano nell’ultimo periodo…. Ancora un mese di tempo e la sua scrivania/banco di lavoro/postazione sarà vuota. Un mese, 4 settimane, 4 lunedì.. l’ansia inizia a salire.

Impossibile accantonare tutte le attività e dedicarsi a questa, l’agenda non lo permette assolutamente. Bisogna trovare qualcuno a cui delegare almeno la parte di ricerca, tu potrai dedicarti alla scelta finale, una mezza giornata su 28 è il massimo che riesci a ritagliarti.

Devo delegare questa selezione all’esterno!

Per fortuna che tu sai chi ti può aiutare a risolvere il problema! ….. Ah no? Sei in dubbio sull’ultimo fornitore utilizzato? Con quell’altra società hai litigato mesi fa perchè non ti dedicava sufficiente attenzione? Hai un pacco di brochure sulla scrivania ma ti sembrano tutte falsamente patinate?

Ma a chi ti conviene rivolgerti? Come scegliere il giusto fornitore per lo specifico problema? Cosa c’è di nuovo sul mercato? Chi sale e chi scende sul borsino delle società di Head Hunting?

Ecco quindi 4+1 consigli da seguire per scegliere la società di selezione del personale a cui affidare la tua ricerca

  1. Poniti questa importante domanda: che figura stai cercando? Hai due possibilità, una immediata, l’altra …no! 1ª possibilità: stai cercando una persona che faccia le stesse cose che faceva il Signor Rossi, né più né meno. Attento, non è che stai cercando un altro Signor Rossi, ma qualcuno che sappia fare le cose che faceva il Signor Rossi, ti è chiara la differenza? La seconda… presuppone un’analisi più complessa, ne parleremo un’altra volta.
  2. Nel caso della possibilità nr. 1 e quindi nel caso più lineare, hai già tutti gli elementi per risalire alle attività che il Signor Rossi svolgeva, magari le hai già raccolte in una job description della posizione che sarà anche corredate dalle caratteristiche che la figura dovrà possedere per ricoprire il ruolo. In questo caso basterà dare un’occhiata al job profile, vedere se ci sono modifiche da apportare in base alle contingenze e puoi già procedere a condividere queste informazioni all’esterno. Nel caso non sia già così ben strutturato, individuate le attività, puoi poi intuire quali siano i titoli utili ed anche la posizione professionale da cercare. Segnateli! Avrai così abbozzato una job description da discutere ed affinare insieme al fornitore. Fai anche una verifica sul pacchetto retributivo da offrire al candidato: è probabile che il signor Rossi se ne sia andato anche per ottenere un miglioramento economico. Accertati che non la tua azienda non stia offrendo troppo poco rispetto a quel profilo professionale. Anche per questo il fornitore potrà esserti di supporto.
  3. A questo punto ci sono due considerazioni da fare: è necessaria un’esperienza superiore o inferiore ai 3 anni? è un incarico che vuoi affidare a qualcuno a tempo indeterminato o determinato? Se cerchi una persona con esperienza di almeno 3 anni e l’incarico sarà a tempo indeterminato: rivolgiti a società di ricerca e selezione del personale. Se cerchi una persona con esperienza inferiore ai 3 anni e l’incarico sarà a tempo determinato: agenzia di somministrazione. I costi che andrai a sostenere saranno molto diversi e direttamente proporzionali all’importanza che ricopre per te la figura da ricercare.
  4. Se sei arrivato fin qui, devi solo scegliere quale! Sulla base delle informazioni in tuo possesso, ritieni che qualche tuo collega abbia già affrontato ricerche simili? Se si, puoi partire da lì, chiedi a chi si è rivolto, come si è trovato e parti! Altrimenti, fai come faresti per qualsiasi altra ricerca: usa il web. Digita società di somministrazione o società di ricerca e selezione a seconda del tuo caso e visita i loro siti, verifica quante ricerche hanno, le testimonianze dei clienti, la mission e lo stile di comunicazione e contattali! Incontra poi il rappresentante delle società che hai selezionato e fatti raccontare come è organizzata la società, che tipo di selezioni seguono e chi ci lavora all’interno. Una veloce ricerca su LinkedIn, per verificare la reputazione delle persone che lavorano per le diverse società, ti aiuterà a fugare gli ultimi dubbi!

4+1 Cosa pretendere: Devono capire chi stai cercando! Come possono farlo se non facendoti le stesse domande che tu ti sei fatto? Se non te le pongono, ma iniziano chiedendoti quanti soldi gli darai e quanto sei disposto a pagare per cercarlo…mollali subito! Chiedigli come intendono cercarlo, quanto tempo impiegheranno nel presentarti i profili ed un contratto chiaro dove siano indicati i costi e le garanzie! Garanzie? Si, certo, GARANZIE! Ma ne parleremo un’altra volta STAY TUNED!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *